Attività formative

Attività Formative Ordinamento DM 270/2004

Sono da intendersi come altre conoscenze utili per l’inserimento nel mondo del lavoro. Per sostenere le attività formative occorre accordarsi con un docente relatore. I CFU ottenibili per attività formativa svolta dallo studente durante il Corso di Laurea sono pari a 3. Nel calcolo delle ore necessarie per avere riconosciute le attività formative occorre considerare che 1 CFU corrisponde a 25 ore. Pertanto, l’impegno profuso dallo studente nell’attività formativa deve essere corrispondente ad un numero di ore di lavoro non inferiore a 75. Nel caso di stage, questo deve avere una durata comunque non inferiore a 4 settimane. Lo studente può far richiesta di svolgere attività formative quali:

  • attività di tirocinio curriculare (o stage) presso imprese, amministrazioni pubbliche, enti pubblici o privati ivi compresi quelli del terzo settore, ordini e collegi professionali;
  • attività progettuali o sperimentali approvate dal Coordinatore del Corso di Studi;
  • attività formative propedeutiche alla preparazione della prova finale per il conseguimento del titolo di studio;
  • attività formative volte ad acquisire ulteriori abilità informatiche e telematiche, relazionali, o comunque utili per l’inserimento nel mondo del lavoro (vedi decreto 25 marzo 1998, n. 142, del Ministero del Lavoro).

Tali richieste devono essere approvate dal docente relatore/tutor.

Al termine delle attività formative sarà premura dello studente far compilare al docente relatore l’attestato (Modello disponibile nella sezione Modulistica), sull’attività formativa svolta, che dovrà essere consegnato in Segreteria Didattica in orario di ricevimento almeno un mese prima della seduta di Laurea in cui lo studente intende laurearsi.